This is default featured slide 1 title

Go to Blogger edit html and find these sentences.Now replace these sentences with your own descriptions.

This is default featured slide 2 title

Go to Blogger edit html and find these sentences.Now replace these sentences with your own descriptions.

This is default featured slide 3 title

Go to Blogger edit html and find these sentences.Now replace these sentences with your own descriptions.

This is default featured slide 4 title

Go to Blogger edit html and find these sentences.Now replace these sentences with your own descriptions.

This is default featured slide 5 title

Go to Blogger edit html and find these sentences.Now replace these sentences with your own descriptions.

giovedì 18 maggio 2017

Multifilo Breton Paragon e filo da 5,3mm: la combinazione vincente


Paragon 1000


L’unione tra know-how e tradizione produttiva tra due importanti aziende operanti nel settore granito rende possibili avanzamenti tecnologici importanti, che ottimizzano il processo produttivo e migliorano esponenzialmente la qualità del lavoro finito.

Il taglio dei blocchi di marmo e granito è una delle primarie fasi di produzione della Mondial Granit SpA, che sta utilizzando con soddisfazione le tecnologie prodotte dalla Breton.


La storia della Mondial Granit inizia nel 1991 grazie alla visione e lungimiranza di Giovanni Leonardo Damigella che fonda in un piccolo paese nella provincia di Ragusa un’impresa di produzione e commercializzazione di marmi, pietre e graniti. 
Nel corso degli anni grazie alla determinazione, all’impegno e alla diligenza del suo fondatore, la Mondial Granit SpA diventa un’industria di successo fra le maggiori del settore.

La Mondial Granit vende e lavora prodotti estratti dalle cave di tutto il mondo e si fregia di importanti certificazioni internazionali e collaborazioni prestigiose come AEO e RINA.

Gli stabilimenti produttivi si estendono su un’area di 220 mila metri quadrati e sono serviti da un impianto fotovoltaico di considerevoli dimensioni, perfettamente integrato nel territorio circostante.

Breton è pioniere nella segagione del granito con filo diamantato da 5,3mm di diametro, iniziata 3 anni fa presso Mondial Granit che possiede 6 multifilo Breton di cui 3 PARAGON (Paragon 600, 1000 e 2100), le quali segano sistematicamente con filo da 5,3mm.

Paragon 600

Paragon 800

Paragon 1600

Paragon 2100


Le multifilo Breton PARAGON sono le macchine ideali per tagliare blocchi di granito e marmo con fili diamantati da 5,3mm di diametro. Il minimo affaticamento dei fili è garantito grazie alla geniale geometria a triangolo con sole 5 pulegge, tutte con diametro 1.000mm, che facilita e velocizza enormemente la sostituzione dei fili o il loro riposizionamento al cambio degli spessori.


Inoltre, i rulli guidafilo regolabili con movimento motorizzato ne consentono il posizionamento più vicino al blocco da segare così da garantire la più alta velocità di cala e la maggiore precisione di taglio possibili, ottenendo una migliore qualità finale delle lastre tagliate.

Breton S.p.A., dal 1963 innovazione e tecnologia al servizio degli operatori”.

venerdì 12 maggio 2017

Campedelli Marmi - Un'Azienda di SUCCESSO

Campedelli Marmi
Un'Azienda di SUCCESSO

La Famiglia Campedelli
Buongiorno a tutti,
la storia di Campedelli Marmi parte da lontano. Un’azienda che ha saputo innovarsi e crescere, in un mercato, quello della lavorazione della pietra, sempre più competitivo e intento a rinnovarsi.

Campedelli ha trovato la sua innovazione in un impianto di resinatura Breton, che ha aumentato la produzione dell’impresa veronese del 40%.

La storia dell’azienda ha le sue radici nella Valpantena. 
Ce la racconta Albino Campedelli, fondatore dell’omonima famiglia che con sapiente maestria tramanda il business di generazione in generazione e rappresenta attualmente uno dei migliori esempi di made in Italy nel mondo nel settore della pietra. 

Correva l’anno 1967.

Siamo nati con la nascita e lo sviluppo delle prime lavorazioni del marmo in Valpantena, negli anni ’60. Proprio in quel periodo grazie all'intuizione e alla dedizione, nasce l'omonima ditta Albino Campedelli. 

Il costante sviluppo commerciale e produttivo ha visto il graduale ingresso dei figli fino alla trasformazione da ditta artigiana in Campedelli Marmi Srl”.


Dal 1967 al 2016 il tempo sembra quasi volato. Eppure il mondo nel frattempo è cambiato; l’azienda è cresciuta e si è evoluta, e le complessità sono triplicate.  

L'anno 2016 è stato un anno nel complesso positivo sotto diversi aspetti” spiega con ottimismo Albino Campedelli. In primo luogo gli investimenti effettuati in macchinari di ultima generazione hanno reso l'azienda, già competitiva sul mercato, ancora più innovativa, tecnologica e in grado di offrire maggior quantità di prodotto finito in minor tempo. 

Nonostante il tempo impiegato nel montaggio e perfezionamento di tali macchinari, in pochi mesi siamo riusciti a recuperare buona parte della produzione venuta meno in quel periodo.

In secondo luogo le vendite hanno mostrato un trend positivo che ha portato ad un aumento del fatturato”. 



Nei 10.000 metri quadrati di area produttiva lavora personale altamente qualificato, che seleziona e lavora le migliori qualità di marmo per progetti e superfici di medie e grandi dimensioni.



Ma quali sono nello specifico i materiali che lavorate?


Nel nostro catalogo abbiamo vari materiali lapidei italiani particolarmente difficili da lavorare come Botticino, Travertino Classico, Travertino Noce, Breccia Oniciata, Daino, Bianco Carrara, Rosso Verona, Giallo d'Istria e Arabescato Orobico.
Gli investimenti effettuati in macchinari e tecnologie ci hanno permesso da una parte di abbattere i costi di produzione e manodopera e dall'altra di raggiungere un alto standard qualitativo e quantitativo. 

Anni fa producevamo anche su misura per progetti come aeroporti e ville private oggi invece riceviamo molte richieste di prodotti semilavorati". 


Da Stallavena, in provincia di Verona, ai piedi dei monti Lessini, al deserto arabico. C’è un doppio filo che lega questi luoghi così distanti, ma al contempo così vicini. 

I mercati più importanti sono stati e sono tutt'ora localizzati nei Paesi Arabi. I nostri prodotti sono infatti destinati ai mercati del Golfo Persico, Emirati Arabi Uniti, Libano, Iraq e anche Libia e Marocco. 
In questi paesi siamo riconosciuti come un partner affidabile sia per quanto riguarda i tempi di consegna che per le caratteristiche e le qualità del prodotto, e abbiamo rapporti consolidati con clienti che ci hanno accompagnati negli ultimi 30 anni della nostra storia aziendale” prosegue Campedelli

Com’è stato possibile innovare? 
Investendo. 

Per la ditta veronese, migliorare la produzione, il controllo qualità e potenziare la commercializzazione dei suoi prodotti è sempre stato considerato un dovere professionale. 


Recentemente l’azienda ha dedicato un’intera area produttiva ad un nuovo impianto di resinatura Breton.


Il nostro impianto Breton comprende: jot di carico, due forni di essicazione di 30 piani cadauno, applicatore automatico delle rete, due forni di catalisi di 30 piani cadauno, un jot intermediario, una lucidatrice Levibreton KFT3600 con 17 mandrini e jot di scarico. L'utilizzo di tali macchinari è stato fin da subito chiaro ed intuitivo. Abbiamo riscontrato miglioramenti sia in termini di qualità che di quantità e un conseguente aumento della produzione del 40%”.

Una soddisfazione, quella della famiglia Campedelli, misurata anche nel servizio post-vendita garantito da Breton.

Nei primi mesi di regolare produzione siamo ricorsi più volte all'assistenza Breton per risolvere alcuni intoppi di collaudo. Il personale dell'assistenza online come i tecnici/montatori si sono mostrati, in ogni situazione puntuali, professionali e determinati nel risolvere il problema creatosi”.

Breton garantisce infatti un hotline service attivo 24 ore al giorno in lingua Inglese grazie anche alle sedi dell’azienda negli Stati Uniti, in Cina, India, Australia e Brasile.

Un servizio telefonico prestato da tecnici altamente specializzati con possibili interventi tecnici direttamente sulla macchina installata presso il cliente, senza che sia necessaria la presenza dell’operatore.

Un presente roseo, e un futuro che lo potrà essere ancor di più

Se siete interessati a ricevere maggiori info scrivete ora a mail@breton.it.
Vi risponderemo subito!
 

E' tutto per oggi.
Grazie per l'attenzione.

A presto,
Bye-bye
Sergio Prior

Potresti essere anche interessato a: